Scuolanext

La Storia del Quadriennale

La Storia del Quadriennale

La nascita dei Licei Quadriennali in Italia risale al 2014, quando il MIUR autorizzò, con il rispettivo Decreto Ministeriale, 9 scuole, dando loro la possibilità di attivare percorsi liceali della durata di 4 anni anziché 5. Il suo scopo era quello di creare scuole sempre più orientate verso una prospettiva internazionale. A partire da gennaio 2017, circa 200 scuole in tutta Italia, compresa la nostra, hanno aderito a questa sperimentazione.

I vantaggi di un percorso quadriennale sono da ricercare prima di tutto nel fatto che gli studenti hanno la possibilità di terminare il loro percorso liceale a 18 anni, come la maggior parte dei loro coetanei europei. Questo anno guadagnato può servire per accedere in anticipo all’università (occorre ricordare che per l’accesso tramite graduatorie la norma prevede che a parità di punteggio abbiano la precedenza i più giovani di età), oppure per fare tirocini in azienda o compiere un viaggio all’estero, tutte opportunità di crescita irripetibili.

Rispetto al modello italiano, la maggioranza degli Stati Europei preferisce un secondo livello di istruzione (lower secondary) che, rispetto alle nostre scuole medie triennali, si estende fino ai 15/16 anni, contro i nostri 14. Per contro, ad essere abbreviato quasi ovunque, è il terzo livello di istruzione (upper secondary) che, rispetto ai nostri 5 anni, dura in genere 3 o 4, concludendosi dunque a 17 o 18.

Analizziamo i paesi nel dettaglio:

  • In Francia, ad esempio, le scuole superiori durano 3 anni, facendo conseguire il diploma a 18 anni.
  • In Spagna, invece, hanno un ciclo di 2 anni, concludendosi comunque al diciottesimo anno di età.
  • In Germania il sistema è più complesso, ma allo stesso tempo flessibile. In genere il ciclo superiore inizia a 16 anni e si conclude a 18 o 19, a seconda del percorso scelto. La scuola principale per gli studi generali è la Gymnasiale Oberstufe, che costituisce la parte finale (dai 16 ai 18-19 anni) del Gymnasium. C’è anche la Berufsfachschule, una scuola per la fascia 16–19 anni orientata al mondo del lavoro, che lascia ampio spazio alla pratica professionale. Vi sono poi molte varianti, anche specifiche dei singoli Länder (gli Stati federati della Germania).
  • In Inghilterra il livello “upper secondary” è inserito come seconda parte del più ampio ambito delle “secondary schools”, ciclo unitario che abbraccia l’istruzione dei ragazzi tra gli 11 e i 18 anni.

Per riassumere, nonostante le diverse forme, resta comunque una costante a livello Europeo: le scuole equivalenti alle nostre scuole superiori, non durano più di 4 anni.

Non è dunque la durata a fare la differenza, ma l’articolazione interna del percorso, gli obiettivi e il metodo didattico.

Il Comitato Scientifico LIQ

Il Comitato Scientifico identifica le finalità generali e le linee strategiche di indirizzo in accordo con la Direzione.

Promuove la costante innovazione degli strumenti e delle modalità didattiche; è coinvolto nella stesura dell’offerta formativa e nella messa a punto degli strumenti e procedure di valutazione del personale. Include personalità del mondo imprenditoriale, giuridico-economico, scientifico e accademico che garantiscano la qualità dell’offerta formativa della Scuola e dello sviluppo della partnership internazionale che ne sarà il tratto distintivo. 

Monika Pelz

Presidente del Comitato Scientifico: Laureata in Storia E Scienze Politiche presso la Ludwigs-Maximilians-Universitat di Monaco di Baviera (Germania). Nel 1994 consegue il perfezionamento triennale presso la Scuola Normale Superiore di Pisa.
Director of Studies presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Pisa, docente e traduttrice di testi scientifici; con la sua esperienza sarà il riferimento dell'area linguistica.   

Cristina Galeotti

Dottore Commercialista e iscritta all'Ordine di Lucca, Presidente di Assindustria Lucca, membro del CDA del Banco Popolare e Amministratrice della Cartotecnica Galeotti SPA, VicePresidente della Camera Commercio di Lucca, supporterà il Comitato nel collegamento con le aziende d il mondo del lavoro.

Giuseppe Colosio

Con la sua lunga e consistente esperienza di scuola – da docente, da Preside, da Provveditore e infine da Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico della Regione Lombardia, contribuirà con la sua competenza agli sviluppi dei progetti di Interculturalità del Liceo Internazionale Quadriennale.

Anne Bourgeais

Headmistress del LIQ per i primi due anni scolastici; ha collaborato con l’Unione Europea e le multinazionali dell’Information Technology americane ed australiane maturando importanti esperienze in contesti multiculturali e modernamente organizzati.
Le scelte di Anne sono sempre compiute pensando al bene dello studente, anche nel dotarlo di strumenti che ottimizzino il suo tempo di studio, in concentrazione ed efficacia, sviluppando altresì la sua indipendenza e la sua produttività. 

In particolare il Comitato Scientifico:

  1. Sovrintende alla selezione dei docenti.
  2. Verifica con i docenti i compiti didattici e la definizione dei programmi.
  3. Coordina la struttura didattica e le integrazioni tra le diverse Aree della Conoscenza.
  4. Svolge funzioni di Advisor per le famiglie e per gli studenti sia prima delle iscrizioni e sia durante l’intero percorso di studio.
  5. Sviluppa partnership a livello nazionale ed internazionale.
  6. Sviluppa e coordina le attività di Conferenze e seminari di approfondimento.
  7. Individua gli Student Angels e ne coordina le attività.

______________________

Logo Facebook logo Linkedin logo Youtube logo instagram